Pubblicato in: compartone, consiglio comunale, edilizia

E’ UN ATTO DOVUTO

Nel Consiglio Comunale di martedì 19 agosto, si è assistito all’ennesima farsa, in breve tempo, di questa seppur giovane (in quanto insediatasi il 26 maggio scorso) amministrazione. Abbiamo, come cittadini, ricevuto lezioni di lungimiranza e capacità programmatica generale e urbanistica in particolare, dai seguenti componenti del gruppo di maggioranza: Assessore William Damiani, Assessore Gabellini Nicola, Assessore Tasini Maura, Consigliere Della Biancia Gianmarco. Addirittura c’è stato anche l’intervento conclusivo del desaparecidos Sindaco Morelli che fino a ieri sera, a parte indossare la fascia al primo Consiglio d’insediamento e ricordare ogni 10 minuti che esiste un regolamento da rispettare, per poi essere il primo ad infrangerlo, risultava non pervenuto come la temperatura di Roccacannuccia alle previsioni del tempo. Ma tranquilli, non è intervenuto nel merito, al di fuori della sua portata soprattutto senza potersi servire del gobbo. Gli altri interventi, tutti mirati a osannare il grande interesse pubblico del Comparto C2-4, oltre a spacciarlo per un “atto dovuto” nascondendo la testa sotto la sabbia come gli struzzi, sono stati fatti da chi, da 20 anni si occupa di bilancio e ha portato il nostro comune allo stato di fatto in cui si trova. Indebitamento tale da impedire accensione di nuovi mutui per non si sa quanti anni (la ridotta capacità finanziaria di fare investimenti del nostro Comune avrebbe dovuto essere già un campanello d’allarme acceso sui dubbi della realizzazione della edilizia residenziale pubblica) e aliquote al massimo, come in nessun altro comune della Provincia. Continua a leggere “E’ UN ATTO DOVUTO”

Pubblicato in: elezioni amministrative 2014

Il piatto dove hai mangiato

Immagine

Ill.mi Corrado Palmetti e William Damiani, mi stavo chiedendo se il PD o La Torre che dir si voglia, abbia fatto un ciclostile con le frasi “voglia di rifarsi una verginità politica sotto un nuovo simbolo” o “sputare nel piatto dove hai mangiato”, oppure avete tutti lo stesso suggeritore mascherato? (penso sia buona la seconda).

Perché non è la prima volta che compare nei commenti vari, tra l’altro anche di persone che si affacciano per la prima volta sulla scena politica marignanese e la storia non la conoscono. Ne la mia, ne quella marignanese in generale. Continua a leggere “Il piatto dove hai mangiato”