Pubblicato in: amministrazione morelli, riviera golf

…E adesso?

Era il 5 agosto 2016…

il Movimento 5 stelle Marignanese chiedeva lumi in merito al “non accatastamento” nella corretta categoria D6 di gran parte dell’impianto golfistico 18 buche presente sul territorio. Quasi un fulmine a ciel sereno per gli stessi rappresentanti del Movimento, sicuramente una “scossa” per chi è chiamato ad amministrare un ente pubblico. . Come abbia potuto essere “mal accatastato” per oltre un decennio, come sia potuta partire l’attività (al tempo inaugurata alla presenza di eminenti politici) rimarrà un mistero che non ci interessa risolvere. Da forza di opposizione attenta alle dinamiche della politica locale, al Movimento   interessava solo capire se questo presunto erroneo accatastamento avesse comportato delle mancate entrate nelle casse comunali, notoriamente sempre in affanno a causa dei continui tagli. I proventi Imu sono linfa vitale, anche in modiche cifre, soprattutto in un comune come il nostro che fra tante vicissitudini, attività finite a gambe all’aria e il famigerato Compartone mai partito ha visto registrare mancati incassi più che consistenti.

Dopo il tam tam mediatico, i social e il “folklore paesano” di quel fine estate, l’azione politica di studio e monitoraggio dell’opposizione non poteva esaurirsi nell’attesa dei tempi della burocrazia, e per evitare i tempi della prescrizione abbiamo voluto seguire da vicino l’intero iter. Continua a leggere “…E adesso?”

Annunci
Pubblicato in: politica

Esimio Assessore …

Anche questa volta il nostro Assessore al web ed eventuali, ha voluto scrivere il suo papocchio estivo. Tralasciando la solita, ormai noiosa, sfilza di aggettivi: arroganti, ignoranti, prepotenti, disonesti.

Questa volta ci preme porre l’accento sulla supercazzola (cit.) dei pannolini lavabili, “in cui probabilmente non hanno creduto gli stessi proponenti”.

Esimio Assessore, le ricordo che è lei insieme ad altri che amministrano, governano, gestiscono (usi il verbo che più le confà), questo Comune e come tale se un’iniziativa, votata favorevolmente anche da lei, non raggiunge i risultati attesi non per forza deve essere invalidata, ma un bravo amministratore come è Lei, coregge il tiro e come in questo caso, cerca gli strumenti piu’ idonei per educare il cittadino ad un comportamento più ecologico, dal minore impatto ambientale.

Invece lei deride. Continua a leggere “Esimio Assessore …”

Pubblicato in: ambiente

Rue e il nostro territorio

Il Regolamento Urbano Edilizio (RUE) è in corso di discussione tramite apposita commissione temporanea. Per quanto i temi di edilizia siano predominanti, ci sentiamo di fare un appunto anche sulle zone rurali, seppur sempre classificate e tutelate da questo strumento.

San Giovanni è un comune con oltre 80% di territorio agricolo, e annovera nella sua cartografia molte “strade vicinali”, quelle stradine di campagna, spesso con un trascorso storico, che da bambini percorrevamo senza il pericolo del traffico, fra alberi e cespugli (raccogliendo more o bacche..). Continua a leggere “Rue e il nostro territorio”

Pubblicato in: movimento 5 stelle san giovanni in marignano, rassegna stampa

Il Movimento a domicilio – Aprile 2017

E’ uscito il numero di Aprile de Il Movimento a Domicilio.

Da pochissimi giorni è iniziata la distribuzione porta a porta del nostro giornalino, quindi controllate la vostra cassetta delle lettere !

Per chi non l’avesse ancora ricevuto è possibile leggere la versione online ( cliccare sull’icona per aprire il giornalino):

scarica_giornaleBuona lettura

Pubblicato in: ambiente

Eternit: la storia infinita

Eccovi una “timeline” sulla telenovela della tettoia in eternit del nostro Stadio Comunale… giudicate da soli l’affidabilità di quello che vi è stato detto in questi 3 anni. Ma soprattutto ricordate il particolare dell’ultimo “episodio”, il documento estratto a sorpresa durante l’ ultimo Consiglio Comunale. Tale documento è innanzitutto un “autocertificazione”, ovvero tecnici del Comune (non di ASL, ARPA o comunque esperti di eternit) dichiararono che la tettoia è in condizioni discrete e quindi non necessita di immediati trattamenti o sostituzione. Ma la vera sorpresa è che questo documento è interno, come dire “affari nostri”, quindi non protocollato, non agli atti, quindi nessun comune cittadino ha il diritto di vederlo. Il Movimento 5 Stelle ha chiesto che tale documento risulti pubblico, come crediamo sia giusto per ogni documento riguardante temi di pubblica sicurezza e salute.

( cliccare sulle immagini per ingrandirle)