Pubblicato in: ambiente, amministrazione morelli

Ancora tutto tace sul fronte orientale

Nei giorni passati è stato richiesto a più riprese all’assessore preposto di fornire pubblicamente  dati sullo stato di salute degli alberi piantati nemmeno un anno fa, visto che alcuni di essi erano già morti o fortemente compromessi.

Fu chiesto anche di pubblicare il contratto fra il Comune e il vivaio che aveva fornito le piante per rendere consapevoli, tutti i cittadini interessati, delle condizioni concordate.

Ad oggi nulla di quanto chiesto è stato reso noto, né il numero degli alberi compromessi o morti, né la pubblicazione del contratto di fornitura.

E’ vero che quest’amministrazione non ha l’obbligo di pubblicare queste informazioni, ma è anche vero che non si possono pubblicare i dati solo quanto fanno comodo e che i cittadini (tutti) hanno il diritto di essere informati.

Crediamo che queste informazioni non interessino solo a uno sparuto gruppo di cittadini.

Rinnoviamo le nostre domante e speriamo che sia data una risposta quanto prima.

Pubblicato in: ambiente

IL VASO DI PANDORA… Movimento, fognature e rifiuti

Ricordate il tanto discusso tema dei rimborsi fognari???

Sulla scia di altri comuni dove è presente il Movimento, come quello di Medicina, area metropolitana di Bologna, anche a San Giovanni si era scoperto che Hera addebita la quota di fognatura/depurazione anche agli utenti non allacciati. Dopo i soliti scontri e discussioni sui social, si era giunti ad una delibera di Consiglio Comunale, votata all’unanimità, che doveva dare inizio alla risoluzione del problema. Rimane però inspiegabile il comportamento di Hera a seguito della vicenda: nonostante gli accessi agli atti dei Consiglieri del Movimento, la municipalizzata non ci ha ancora fornito l’elenco delle utenze non allacciate e i mappali dell’impianto fognario pubblico. Altro che trasparenza, questo appare come un tergiversare o addirittura ostacolare il lavoro di chi vuole essere “dalla parte dei cittadini”.

Tale comportamento non può essere accettato dal Movimento, che ha segnalato la cosa alla Prefettura; e qui viene da chiedersi perché l’interesse della collettività pare essere prerogativa solo dell’opposizione… Continua a leggere “IL VASO DI PANDORA… Movimento, fognature e rifiuti”

Pubblicato in: ambiente

La sic..città

Vi ricordate delle piantine/arbusti piantate lungo la ciclabile del Conca a cui fu data grande esposizione mediatica soprattutto sui social che fu tema di  discussione fra cittadini e tra gli esponenti di Maggioranza e Opposizione?

Bene, non è bastata la “prima volta”,

Il nostro Assessore al “tutto” quando facemmo notare che le piantine erano vittime dell’ incuria e dalle erbacce, accampo’ varie scuse per giustificare la  virtuosità di quel comportamento, però prontamente intervenì a “dare una ripulita”, per far respirare (finalmente) quelle che erano sopravvissute in maniera non invasiva, come la buona ecologia comanda.

Ma mai avremmo immaginato che avrebbero perso ancora di vista quel tratto di verde “ opera loro” al quale tanto risalto avevano dato al tempo.

Le foto sono eloquenti, piantine tanto piccole con una delle peggiori siccità di sempre… Continua a leggere “La sic..città”

Pubblicato in: ambiente

100 sfumature di rosa

Immagine

Tragicomica ma rimanendo superficiale giunge la notizia della fumata rosa all inceneritore di Raibano, avvenuta a circa un anno da un altra simile. In realtà rimanendo nella nostra “culla romagnola” potremmo sentirci un caso isolato (e magari sfortunato), mentre indagando un pò scopriamo che i pennacchi colorati contraddistinguono i vari camini d italia: pennacchio scuro all inceneritore di Brescia il 27 aprile 2014, lo stesso aveva subito un black out l 8 agosto 2012. E chissà quanti altri avendo tempo e voglia per indagare! Inceneritori vittime di cittadini che, sempre più attenti e con il diabolico smartphone in mano, si trovano a riprendere lo scempio legalizzato di energia e aria che respiriamo. Continua a leggere “100 sfumature di rosa”