Pubblicato in: edilizia

CEMENTO AL MARE

Nel Consiglio Comunale di fine marzo il Movimento 5 Stelle esprimeva un fermo voto contrario per la realizzazione di nuove opere a carattere commerciale/servizi in via al Mare, in quanto a nostro avviso questa “iniziativa” non doveva nemmeno essere presentata. Stranamente allora tutto passò sotto traccia.

Ma sappiamo che spesso “i nodi vengono al pettine” ed ora siamo giunti alla Conferenza Territoriale Preliminare, in cui si riuniranno le amministrazioni comunali della Valconca e del distretto sud della provincia per discutere riguardo a un “atto” che, a nostro avviso, sembra più un affronto.

Sono giorni che sui giornali si leggono esternazioni dei Sindaci e dei rappresentanti delle categorie commerciali e dell’artigianato contro questo progetto, fuori dal tempo e dall’attuale contesto economico e che serve solo e unicamente a fare cassa. Le opere pubbliche prospettate sono solo fumo negli occhi e se veramente di vitale importanza potrebbero essere realizzate intraprendendo altre strade.

Ecco qualche esempio:

Il Comune di Morciano, facendo proprie le preoccupazioni già manifestate da associazioni di categoria e consorzi di commercianti, esprimerà parere contrario a questo progetto, considerandolo non funzionale allo sviluppo e alla riqualificazione del territorio e del suo tessuto economico locale” (Fonte Giornale di Cattolica.com)

“Il giudizio di Confesercenti è decisamente negativo, e mi auguro che mercoledì in Conferenza dei servizi vi sia un ripensamento sul piano per la realizzazione di nuove superfici commerciali a San Giovanni in Marignano. Fabrizio Vagnini presidente provinciale di Confesercenti Rimini” (Fonte: Giornale di Cattolica.com)

“Anche il sindaco di Cattolica si schiera con Confartigianato contro l’arrivo di nuovi outlet a San Giovanni in Marignano. In Valconca la tensione è palpabile. L’intervento sarà discusso domani da tutti i sindaci del distretto sud della provincia di Rimini. Gennari dal canto suo esprime grande perplessità in merito a un’opera che rischia di mettere in ginocchio i nostri centri storici” (Fonte: Giornale di Cattolica.com)

Continua a leggere “CEMENTO AL MARE”

Pubblicato in: edilizia

LA VITA REALE E L’URBANISTICA CREATIVA

Uomo-vitruvianoDX

Mi è stato richiesto da più parti di cercare di spiegare, in modo più semplice possibile quello che ho postato i giorni scorsi, riguardo la delibera che sarà portata in approvazione in Consiglio Comunale mercoledì prossimo 9 Dicembre.

Le richieste mi sono arrivate da cittadini che ho incontrato, per strada, al bar, in piazza. Da cittadini che vogliono semplicemente capire meglio, da altri che, avendo delle esigenze, hanno avanzato richieste alle quali l’amministrazione ha dovuto rispondere con un NO.

Giustamente aggiungo con un No, perché un’ Amministrazione si deve muovere all’interno di leggi e regole, alcune di carattere comunale, altre provinciali, piuttosto che regionali o statali che vanno rispettate…da tutti. Questo vale per tutto, non solo per il Piano Regolatore di cui si discuterà mercoledì prossimo. Faccio questa doverosa premessa, proprio alla luce di alcuni interventi dell’ Assessore Nicola Gabellini sui social network in cui afferma che “non mi si fila o non ci si fila nessuno” (intendendo me o il Movimento 5 Stelle).

Continua a leggere “LA VITA REALE E L’URBANISTICA CREATIVA”

Pubblicato in: compartone, consiglio comunale, edilizia

E’ UN ATTO DOVUTO

Nel Consiglio Comunale di martedì 19 agosto, si è assistito all’ennesima farsa, in breve tempo, di questa seppur giovane (in quanto insediatasi il 26 maggio scorso) amministrazione. Abbiamo, come cittadini, ricevuto lezioni di lungimiranza e capacità programmatica generale e urbanistica in particolare, dai seguenti componenti del gruppo di maggioranza: Assessore William Damiani, Assessore Gabellini Nicola, Assessore Tasini Maura, Consigliere Della Biancia Gianmarco. Addirittura c’è stato anche l’intervento conclusivo del desaparecidos Sindaco Morelli che fino a ieri sera, a parte indossare la fascia al primo Consiglio d’insediamento e ricordare ogni 10 minuti che esiste un regolamento da rispettare, per poi essere il primo ad infrangerlo, risultava non pervenuto come la temperatura di Roccacannuccia alle previsioni del tempo. Ma tranquilli, non è intervenuto nel merito, al di fuori della sua portata soprattutto senza potersi servire del gobbo. Gli altri interventi, tutti mirati a osannare il grande interesse pubblico del Comparto C2-4, oltre a spacciarlo per un “atto dovuto” nascondendo la testa sotto la sabbia come gli struzzi, sono stati fatti da chi, da 20 anni si occupa di bilancio e ha portato il nostro comune allo stato di fatto in cui si trova. Indebitamento tale da impedire accensione di nuovi mutui per non si sa quanti anni (la ridotta capacità finanziaria di fare investimenti del nostro Comune avrebbe dovuto essere già un campanello d’allarme acceso sui dubbi della realizzazione della edilizia residenziale pubblica) e aliquote al massimo, come in nessun altro comune della Provincia. Continua a leggere “E’ UN ATTO DOVUTO”

Pubblicato in: amministrazione morelli, compartone, edilizia

C’è del marcio in San Giovanni?

Non amo molto l’Amleto, ma nemmeno che il Comune diventi una mega agenzia immobiliare per avvantaggiare i soliti pochi.
Lo scorso Consiglio Comunale , gremito di un folto gruppo di cittadini Marignanesi, ha visto come attore non protagonista il novello sindaco Morelli alias Marcello che, preso dalla visione dello spettro (leggi Compartone), dopo aver esaurito I primi tre punti dell’OdG, chiudendoli con un “grazie a te” rivolto all’amato fratellino, consigliere d’opposizione; forte dei suoi super poteri, meglio del grande Houdini, decide ,di sostituire l’imbarazzante verbo “approvare “, contenuto nei punti 4 e 5 dell’OdG, con un più rassicurante riflettere, meditare ecc… L’amletico Sindaco chiede di votare per rimandare l’approvazione del Compartone ad un prossimo Consiglio.
L’opposizione, spiazzata, vuoi per inesperienza vuoi per onestà verso i propri elettori e cittadini tutti, e vuoi per non appesantire gli ulteriori “dolori ” del giovane Morelli accetta e vota.
Unanimità raggiunta!
Da adesso in poi ogni richiesta di chiarimento, di “tempo consono” di un ulteriore passaggio in commissione consiliare, di dialogo, viene ghigliottinata!
Ogni timida rimostranza dell’opposizione viene soffocata. Continua a leggere “C’è del marcio in San Giovanni?”

Pubblicato in: compartone, consiglio comunale, edilizia

Libertè, Egalitè, Fraternitè

Eravamo convinti che quello che si era visto e sentito al Consiglio Comunale lunedì 11 agosto sia dentro l’aula, ma soprattutto fuori, poteva essere il peggio. Ma siccome al peggio non c’è mai fine, eccone qua la dimostrazione.
La votazione delle delibere 4 e 5 riguardanti il Comparto C2-4, rinviate secondo quanto è stato affermato in quella sede dall’ assessore all’ urbanistica, perché il gruppo di maggioranza nei giorni precedenti il Consiglio avrebbe fatto una riflessione giungendo alla decisione di concedere più tempo ai consiglieri di approfondire la conoscenza dell’argomento, in realtà è stata decisa un’ora prima del Consiglio stesso, per alcune frizioni interne.
Tra l’altro in quella sede è stato modificato l’Ordine del Giorno senza procedere a votazione come previsto dal Regolamento del Consiglio ed è stato impedito ai nostri Consiglieri di esprimersi, bell’esempio di democrazia.
A Consiglio ultimato il gruppo di maggioranza Assessori e soprattutto Consiglieri, sono stati trattenuti dal segretario del PD Corrado Palmetti che ha, con le “dovute maniere” e nel breve giro di 30 minuti circa, provveduto a fornire tutti gli approfondimenti possibili e immaginabili, e a chiarire le idee di chi ancora non fosse proprio convinto della bontà e dell’interesse pubblico di questo Piano Particolareggiato e decidendo di riconvocarlo nel giro di breve tempo….giusto per far sembrare che la data del 14 agosto riportata nel Pactum de non Petendo non fosse un limite temporale imposto all’ Amministrazione. Continua a leggere “Libertè, Egalitè, Fraternitè”