Pubblicato in: ambiente

IL VASO DI PANDORA… Movimento, fognature e rifiuti

Ricordate il tanto discusso tema dei rimborsi fognari???

Sulla scia di altri comuni dove è presente il Movimento, come quello di Medicina, area metropolitana di Bologna, anche a San Giovanni si era scoperto che Hera addebita la quota di fognatura/depurazione anche agli utenti non allacciati. Dopo i soliti scontri e discussioni sui social, si era giunti ad una delibera di Consiglio Comunale, votata all’unanimità, che doveva dare inizio alla risoluzione del problema. Rimane però inspiegabile il comportamento di Hera a seguito della vicenda: nonostante gli accessi agli atti dei Consiglieri del Movimento, la municipalizzata non ci ha ancora fornito l’elenco delle utenze non allacciate e i mappali dell’impianto fognario pubblico. Altro che trasparenza, questo appare come un tergiversare o addirittura ostacolare il lavoro di chi vuole essere “dalla parte dei cittadini”.

Tale comportamento non può essere accettato dal Movimento, che ha segnalato la cosa alla Prefettura; e qui viene da chiedersi perché l’interesse della collettività pare essere prerogativa solo dell’opposizione… Continua a leggere “IL VASO DI PANDORA… Movimento, fognature e rifiuti”

Annunci
Pubblicato in: ambiente

Il mercato dei rifiuti

La domanda posta dal Movimento Marignanese:

“Quanto guadagniamo dalla vendita  di ogni singola tipologia di rifiuto differenziata nel NOSTRO comune?”

La risposta in “burocratese” e tanto attesa giuntasi da Atersir (http://www.atersir.it/):

“Nello specifico le voci di ricavo legate all’avvio a recupero dei rifiuti raccolti in maniera differenziata sono calcolate pianificando una quantitativo di rifiuti che si prevede il gestore raccolga nel corso dell’anno e moltiplicando tale quantitativo previsionale per il ricavo medio unitario, espresso in €/tonnellata, derivante dalla rendicontazione a consuntivo trasmessa dal gestore attraverso il formato della D.G.R. 754/2012.”

Tradotto: Il sistema non è in grado (o non vuole, o non è interessato), di fornire la completa tracciabilità della vendita delle varie tipologie di rifiuto.  Si fa un bel CONTO UNICO e lo si divide fra i vari comuni.

Per ognuno di questi si avrà quindi una “cifra totale” fornita ogni anno con il PEF, il Piano economico Finanziario riguardante il servizio di raccolta che viene votato in Consiglio Comunale.

Perché chiediamo la “tracciabilità”? perché serve a poco dire “abbiamo raggiunto il 70% di differenziata” se la plastica, che può valere 200 euro/ton, ce la pagano 25 euro, perché differenziata male o, peggio, perché si fa di “tutta l’erba un fascio…” Continua a leggere “Il mercato dei rifiuti”

Pubblicato in: ambiente

La sic..città

Vi ricordate delle piantine/arbusti piantate lungo la ciclabile del Conca a cui fu data grande esposizione mediatica soprattutto sui social che fu tema di  discussione fra cittadini e tra gli esponenti di Maggioranza e Opposizione?

Bene, non è bastata la “prima volta”,

Il nostro Assessore al “tutto” quando facemmo notare che le piantine erano vittime dell’ incuria e dalle erbacce, accampo’ varie scuse per giustificare la  virtuosità di quel comportamento, però prontamente intervenì a “dare una ripulita”, per far respirare (finalmente) quelle che erano sopravvissute in maniera non invasiva, come la buona ecologia comanda.

Ma mai avremmo immaginato che avrebbero perso ancora di vista quel tratto di verde “ opera loro” al quale tanto risalto avevano dato al tempo.

Le foto sono eloquenti, piantine tanto piccole con una delle peggiori siccità di sempre… Continua a leggere “La sic..città”

Pubblicato in: ambiente

Rue e il nostro territorio

Il Regolamento Urbano Edilizio (RUE) è in corso di discussione tramite apposita commissione temporanea. Per quanto i temi di edilizia siano predominanti, ci sentiamo di fare un appunto anche sulle zone rurali, seppur sempre classificate e tutelate da questo strumento.

San Giovanni è un comune con oltre 80% di territorio agricolo, e annovera nella sua cartografia molte “strade vicinali”, quelle stradine di campagna, spesso con un trascorso storico, che da bambini percorrevamo senza il pericolo del traffico, fra alberi e cespugli (raccogliendo more o bacche..). Continua a leggere “Rue e il nostro territorio”

Pubblicato in: ambiente

Eternit: la storia infinita

Eccovi una “timeline” sulla telenovela della tettoia in eternit del nostro Stadio Comunale… giudicate da soli l’affidabilità di quello che vi è stato detto in questi 3 anni. Ma soprattutto ricordate il particolare dell’ultimo “episodio”, il documento estratto a sorpresa durante l’ ultimo Consiglio Comunale. Tale documento è innanzitutto un “autocertificazione”, ovvero tecnici del Comune (non di ASL, ARPA o comunque esperti di eternit) dichiararono che la tettoia è in condizioni discrete e quindi non necessita di immediati trattamenti o sostituzione. Ma la vera sorpresa è che questo documento è interno, come dire “affari nostri”, quindi non protocollato, non agli atti, quindi nessun comune cittadino ha il diritto di vederlo. Il Movimento 5 Stelle ha chiesto che tale documento risulti pubblico, come crediamo sia giusto per ogni documento riguardante temi di pubblica sicurezza e salute.

( cliccare sulle immagini per ingrandirle)