Pubblicato in: amministrazione morelli

La SOLA pubblica

Dimezzamento disinteressato?

In occasione dell’ultima edizione della festa delle streghe prima delle prossime elezioni per il nuovo Sindaco (presumibilmente aprile/maggio del 2019), la nostra amata amministrazione si è accorta che la tassa di occupazione di suolo pubblico (Tosap) per le attività economiche non temporanee forse era un tantinello “esagerata”, per chi le imposte e le tasse al Comune le paga tutto l’anno.

Fra le motivazioni ufficiali, che hanno portato a questa decisione di riduzione della Tosap, citiamo: “tiene conto del particolare momento economico”, la stessa motivazione che ha permesso di mantenere la tariffa piena per gli ultimi anni 5 anni, citiamo da delibere di giunta “Ritenuto, vista la perdurante crisi economica, mantenere le tariffe della manifestazione invariate ….”

Sicuramente l’amministrazione avrà voluto andare incontro ai commercianti e agli esercenti che da sempre si prodigano per mantenere vivo il borgo e che da sempre non hanno visto di buon occhio questa tariffa ritenuta un po’ troppo alta in occasione della Festa delle Streghe per chi opera in pianta stabile ogni anno, 365 giorni all’anno per mantenere vivo il borgo.

La tempistica dello sconto fiscale lascia il dubbio se questa sia stata fatta in chiave pre elettorale, questo non ci è dato saperlo, però il dubbio è legittimo, ad ogni modo le attività commerciali sentitamente ringraziano.

A proposito, per amore di cronaca e per correttezza storica, ci auguriamo che si finisca di scrivere e dire che questa è la trentesima edizione, perché pallottoliere alla mano quella del 2018 è la trentunesima, la Festa rimarrà sempre fantastica ma l’edizione che si festeggerà sarà la trentunesima.

Annunci