Pubblicato in: movimento 5 stelle san giovanni in marignano

QUESTION TIME? NO GRAZIE, A POSTO COSI’

PrintQuesto pare essere il senso della risposta data ai consiglieri 5 stelle di San Giovanni dall’amministrazione  marignanese, quando agli incontri avvenuti dalla scorsa primavera i consiglieri di opposizione portavano l’attenzione sulla necessità di approvare lo strumento del QUESTION TIME.

Si tratta di uno spazio di dibattito pubblico in sede di pre-consiglio comunale, dove gli amministratori ricevono le domande dei cittadini alle quali devono dare risposte argomentate; le domande ottengono risposta e relativa possibilità di replica solo se sono state inviate agli uffici nei termini di tempo stabiliti.

Visti gli ultimi proclami sui temi dell’edilizia marignanese, dove si annuncia che l’amministrazione intende aprire tavoli di lavoro con le realtà locali competenti per un percorso partecipato e democratico (cosa del tutto sana e indispensabile, se si avvera…), viene spontaneo chiedere quale sia il confine che si vuole dare alla democrazia di paese, perchè il Question Time viene respinto in quanto “superfluo”, mentre le iniziative “una tantum” vengono vendute come le migliori proposte democratiche degli ultimi tempi.

Il QT è uno strumento DI LEGGE che esiste e funziona fin nel Parlamento nazionale, e in un piccolo comune come il nostro aprirebbe un dibattito pubblico sano e responsabile.

Perchè non lo si vuole approvare? Perchè non concedere a tutti i cittadini un diritto in più? Perchè ci si impegna tanto a promuovere iniziative e interventi che non garantiscono diritti?

Di troppa democrazia non è mai morto nessuno, speriamo di non ammalarci…

Annunci