Pubblicato in: compartone

ECCO COSA VOLEVANO FARCI VOTARE

collageIn data 28 Dicembre si è tenuto il Consiglio Comunale in cui tra le altre cose , si è discussa e votata la decadenza del Piano Particolareggiato del Comparto C2-4 (compartone). La votazione si è conclusa con 9 voti  favorevoli  (della maggioranza) e 3 astenuti del Movimento 5 stelle .

La maggioranza ci ha accusato di mancanza di coerenza, ma chi ha seguito fin dall’ inizio la nostra battaglia e quanto abbiamo sempre sostenuto e scritto riguardo all’ argomento,  sa benissimo che in sede di approvazione il 19 agosto 2014, votammo contro sia all’ emendamento che concedeva 12 mesi di tempo al soggetto attuatore per sottoscrivere la convenzione urbanistica, sia alla delibera così emendata. Già allora sostenevamo che l’ attuale proprietà (in liquidazione volontaria) non era nelle condizioni di garantire l’ interesse pubblico rappresentato dalla realizzazione delle opere di urbanizzazione, che il Piano non doveva essere approvato e la previsione urbanistica portata all’ interno del PSC in fase di approvazione.

Si sarebbe anche, a nostro parere, potuto aprire un dialogo per dare una soluzione definitiva al problema Compartone, che non è stato risolto con la decadenza del Piano ma solo messo in standby.

La Delibera di decadimento, oltre a presentare quantomeno delle “inesattezze”, in un passaggio dà atto che venga sì a cessare l’ efficacia del Piano Particolareggiato, ma che lo stesso può sempre essere ripresentato da parte del soggetto attuatore o del suo liquidatore, verso il quale, ribadiamo l’ Amministrazione vanta un credito di circa 1.300.000 Euro.

In sostanza sembrerebbe che se con una mano si toglie, con l’ altra si dà, di conseguenza l’ unico voto possibile da parte nostra era l’ astensione. Si è comunque arrivati al risultato da noi auspicato e perseguito fin dal nostro insediamento e siamo soddisfatti che la maggioranza dopo 15 mesi sia approdata sulla nostra sponda.

Annunci