Pubblicato in: amministrazione morelli, movimento 5 stelle san giovanni in marignano

IL PALMETTI COSMICO

Notevole il resoconto del primo anno di mandato del Sindaco di San Giovanni in Marignano, stilato dal Segretario del PD locale Corrado Palmetti e divulgato su tutti i giornali locali. Peccato che si sia dimenticato di parlare dell’ “operato” della Giunta e si sia solamente soffermato sull’atteggiamento dell’ opposizione e sulla situazione del M5S di San Giovanni. Questo ci fa sorgere alcune perplessità e riflessioni:

1) Se il segretario del PD (la cui espressione rappresenta la maggioranza in Consiglio comunale), si dispiace delle dimissioni di un consigliere del M5S, non fa che certificarne l’inadeguatezza a portare avanti il progetto politico del Movimento;
2) Il M5S sarà anche sempre in campagna elettorale (come dal Palmetti affermato), ma i temi roventi, dal Compartone all’ ampliamento dell’impianto golfistico (entrambe le società non pagano ICI-IMU da anni), dalle difficoltà di bilancio dovute alla “mala gestio” (con le attenuanti della diminuzione dei trasferimenti da Roma) alla “incorporazione” con Cattolica, non sono stati neanche sfiorati in campagna elettorale dall’attuale Sindaco, come altri temi particolarmente “cari” al PD.
3) Riguardo la sfiducia del Meetup verso un altro dei propri consiglieri (il sig. Palmetti si è guardato bene dal farne nome e cognome, come se il fatto che si tratti del fratello del sindaco fosse del tutto irrilevante), il M5S non fa sconti a nessuno, né firma cambiali in bianco, tantomeno ad una Amministrazione che di crediti (“di difficile esazione”) ne vanta fin troppi;

4) Tema: “Primo anno di mandato del Sindaco Morelli”,  silenzio tombale sul lavoro della Giunta Comunale, si parla solo della opposizione, dividendola tra Consiglieri eletti dediti  a portare avanti una sana e costruttiva opposizione e attivisti “rancorosi” inclini a lottare contro tutto e contro tutti.
Appare evidente che il Segretario PD non conosca la struttura del Movimento, in quanto l’attività dei propri consiglieri è frutto del lavoro di tutto il Meetup (gruppo). Lavoro che ha portato in questo primo anno a presentare in Consiglio Comunale, oltre a diverse interrogazioni, progetti e proposte, dal Decoro Urbano al Piano Luce,  passando per il 5×1000 destinato all’edilizia scolastica,  fino ai conclusivi tavoli per trattare l’ adozione del PEBA (Piano eliminazione barriere architettoniche) , il Baratto Amministrativo, e il progetto Dea Minerva, che ha permesso in alcuni Comuni di finanziare la scuola tramite la raccolta rifiuti, e sul quale siamo ancora in attesa di un confronto con la giunta
A chiunque legge appare evidente che il M5S tutto (consiglieri e attivisti) non si limita ad una opposizione preconcetta come sostiene da sempre il Segretario del PD, ma è propositivo e laddove se ne presenti l’opportunità è sempre disposto a confrontarsi anche pubblicamente nell’interesse esclusivo dei cittadini.

Annunci