Pubblicato in: compartone, consiglio comunale, edilizia

Libertè, Egalitè, Fraternitè

Eravamo convinti che quello che si era visto e sentito al Consiglio Comunale lunedì 11 agosto sia dentro l’aula, ma soprattutto fuori, poteva essere il peggio. Ma siccome al peggio non c’è mai fine, eccone qua la dimostrazione.
La votazione delle delibere 4 e 5 riguardanti il Comparto C2-4, rinviate secondo quanto è stato affermato in quella sede dall’ assessore all’ urbanistica, perché il gruppo di maggioranza nei giorni precedenti il Consiglio avrebbe fatto una riflessione giungendo alla decisione di concedere più tempo ai consiglieri di approfondire la conoscenza dell’argomento, in realtà è stata decisa un’ora prima del Consiglio stesso, per alcune frizioni interne.
Tra l’altro in quella sede è stato modificato l’Ordine del Giorno senza procedere a votazione come previsto dal Regolamento del Consiglio ed è stato impedito ai nostri Consiglieri di esprimersi, bell’esempio di democrazia.
A Consiglio ultimato il gruppo di maggioranza Assessori e soprattutto Consiglieri, sono stati trattenuti dal segretario del PD Corrado Palmetti che ha, con le “dovute maniere” e nel breve giro di 30 minuti circa, provveduto a fornire tutti gli approfondimenti possibili e immaginabili, e a chiarire le idee di chi ancora non fosse proprio convinto della bontà e dell’interesse pubblico di questo Piano Particolareggiato e decidendo di riconvocarlo nel giro di breve tempo….giusto per far sembrare che la data del 14 agosto riportata nel Pactum de non Petendo non fosse un limite temporale imposto all’ Amministrazione.
Fin dalla sera stessa avevamo espresso il timore che sarebbe potuta bastare una telefonata del signore brizzolato, che fuori dalla sala consigliare sbraitava frasi irripetibile contro Sindaco e Giunta, per portarci a passare il ferragosto in aula.
Ci eravamo anche illusi, ma non troppo e non tutti, che si sarebbe potuto veramente mettersi ad un tavolo ed aprire un dialogo costruttivo come più volte auspicato dalla maggioranza stessa, nell’interesse della collettività. Ma l’illusione è durata il tempo di un lampo.
Morale della favola: a ferragosto abbiamo potuto goderci i fuochi d’artificio dalla battigia, ma per il 19 agosto è stato riconvocato il Consiglio Comunale con all’ordine del giorno le due delibere sul Comparto C2-4.
Riteniamo che figura più meschina di questa non si possa, alla faccia del dialogo, della trasparenza e dell’ INSIEME SI PUO’.
P.S. Vogliamo esprimere la più sincera solidarietà ai tanti dipendenti e iscritti della CNA, che stanno pagando le conseguenze di scelte scellerate di pochi

Libertè, Egalitè, Fraternitè.

Annunci

Un pensiero riguardo “Libertè, Egalitè, Fraternitè

I commenti sono chiusi.