Pubblicato in: ambiente

Risposta a #domanda3 di Mentelocale

Ovviamente la chiavetta o e-gate non può continuare ad essere il sistema di raccolta per il nostro comune, da sempre ci siamo apertamente schierati contro un sistema che ha lacune a volte evidenti a volte meno:

–          Favorisce i “non virtuosi”, se vogliamo usare una parola diplomatica per definire gli incivili: innumerevoli i casi di rifiuti abbandonati al di fuori del cassonetto o gettati in quello sbagliato. Tuttavia, la tassa sui rifiuti dell incivile è purtroppo esattamente uguale a quella dell’ ambientalista più convinto.

–          Diminusce notevolmente la “purezza” del rifiuto raccolto, oltre che ovviamente la quantità. Un rifiuto troppo impuro non perde parte del suo valore, ne perde la “gran parte”, fino quasi ad annullarlo. Questo ha spinto da sempre l’ odierna amministrazione a considerare il porta a porta costoso, perchè vendendo la parte dei rifiuti attualmente raccolta i ricavi sarebbero esigui.

–          Non incentiva a diminuire la parte di rifiuto incenerita, visto che l’ energia elettrica prodotta dall inceneritore viene così ben pagata da superare nel rapporto costi/benefici una differenziata fatta in questo modo.

–          Danno di immagine, un comune con cassonetti in tal stato non appare nelle migliori condizioni. Non ultimo il problema di alcuni tipi di rifiuti, vedi i pannolini per bambini e/o per anziani incontinenti. Nei comuni cosidetti “ricicloni” vengono raccolti a costo zero, nel nostro comune non è mai stato proposto nulla in merito. Alcuni cittadini ci hanno riportato l’ impossibilità di conferire tali rifiuti nella piccola calotta dell indifferenziato, e il relativo imbarazzo provato..

 

Non può esistere una strada efficiente che non passi per la “valorizzazione del rifiuto”, e quindi per la tariffazione puntuale. Solo spingendo il cittadino a differenziare correttamente in cambio di una diminuzione dell’ aliquota sarà possibile portarsi a livelli accettabili, e non di rifiuti raccolti, ma di rifiuti effettivamente riciclati, e quindi di una corrispettiva entrata nelle tasse del comune. Assolutamente da non trascurare il recupero dei vuoti, plastica e soprattutto vetro: quest ultimo soprattutto preda, dall avvento delle multiutility, di un vero delirio di “distruzione e rifacimento”, quando la strada energeticamente più virtuosa è il riutilizzo. Da tenere in considerazione, come in molti paesi d Europa, il “reverse vending”, ovvero la distribuzione di sconti, buoni, biglietti autobus, in cambio di lattine e/o bottiglie. Ultimi ma non per importanza i prodotti “alla spina” nei supermercati, fautori di una diminuzione notevole del rifiuto.

In sintesi, visto che i perfezionismi e divagazioni sul tema sarebbero pressochè infiniti, la strada da percorrere è quella illustrata dalla strategia “rifiuti zero”, che per noi non è un “utopia da scartare” , ma “un solco da seguire, seminare e coltivare”, con coerenza e lungimiranza, senza pensare al piccolo vantaggio di oggi, ma ad un mondo migliore domani!

Il passato mostra difficoltà evidenti e a volte insormontabili nel trattare questi temi con le multiutility, fino ad oggi totalmente tese al raggiungimento del massimo profitto e al mantenimento dello status quo.

Consideriamo il primo punto del nostro programma, nella parte rifiuti-ambiente-ecologia-energie rinnovabili, le fondamenta per ottenere quanto sopra descritto:

Rivedere la concessione del servizio raccolta rifiuti solidi urbani affidata ad Hera, e valutare la possibilità di introduzione della raccolta porta a porta possibilmente a gestione comunale”.

Radice e linfa per far crescere un paese moderno dal punto di vista ecologico sarà l educazione ambientale del cittadino, da non effettuarsi solo nella fase di start-up di nuovi sistemi di raccolta rifiuti, ma in maniera costante, attraverso riunioni, siti dedicati, pubblicazioni. Il tutto mirante ad una sempre maggiore sensibilizzazione della popolazione, che dovrà vedere nella salvaguardia ambientale non un imposizione o una regola, ma l’ unica via percorribile per salvaguardare il proprio futuro.

Annunci